Caduto con il parapendio. Paura per volontario Cri di Morbegno

Morbegno Il giovane, 23 anni, è ricoverato in ospedale in Liguria. L’incidente domenica. Si temevano lesioni gravi, ma il peggio è passato.

Caduto con il parapendio. Paura per volontario Cri di Morbegno
Il parapendio usato per il volo dal giovane valtellinese

È ricoverato all’ospedale San Martino di Genova il giovane di 23 anni rimasto ferito domenica in Liguria durante un volo con il parapendio.

Il giovane vive a a Sorico, ma è comunque molto conosciuto in Bassa Valle visto che volontario della Croce Rossa di Morbegno.

La dinamica

In base alle prime ricostruzioni il ragazzo si è lanciato con il parapendio intorno alle 9,30 del mattino dal monte Crocetta e doveva atterrare sulla spiaggia di Fegina.

Non tutto, però, è andato per il verso giusto: le condizioni meteo, infatti, sono peggiorate velocemente e ha così iniziato la manovra per scendere a terra poco dopo la partenza.

Ma forse a causa del forte vento, la vela è finita prima contro una pianta il giovane di conseguenza è arrivato a terra in una maniera per così dire più “pesante”.

Il ragazzo è riuscito comunque ad atterrare in piedi e, dolorante soprattutto alla schiena e alle gambe, è riuscito a chiedere aiuto ad un automobilista di passaggio, che lo ha accompagnato fino in paese, nei pressi del parcheggio vicino al campo da calcio di Fegina, dove si trovava un’amica che era con lui e il loro furgone.

Quando i primi soccorritori sono arrivati sul posto l’hanno trovato sdraiato su quell’auto: era cosciente, ma dolorante per un forte trauma lombare che aveva riportato.

Stabilizzato dai volontari della Croce bianca di Monterosso, arrivati in ambulanza, intervenuti insieme ai vigili del fuoco volontari di Levanto, il ferito è stato poi trasportato grazie all’intervento dell’elicottero Drago dei vigili del fuoco all’ospedale San Martino di Genova, dove dovrebbe essere operato quest’oggi per ridurre le conseguenze della caduta.

Le sue condizioni, comunque, non destano particolari preoccupazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA