Avevano divelto le fioriere in centro. Morbegno, lettera di scuse dei giovani vandali

Morbegno, i quattro ragazzi hanno scritto alla Promor

Avevano divelto le fioriere in centro. Morbegno, lettera di scuse dei giovani vandali
I vasi con i gerani buttati nel torrente

Arrivano scuse e risarcimento in denaro per le fioriere distrutte da parte degli autori dei vandalismi, quattro ragazzi maggiorenni di Traona. Il mese scorso durante l’assemblea annuale di Promor il presidente della fondazione, l’avvocato Alberto Gerosa, aveva informato dell’individuazione di quattro ragazzi traonesi, identificati come i vandali delle fioriere del centro dopo l’ennesimo gesto commesso lo scorso aprile.

Dopo l’ennesimo atto incivile che si era verificato sulla passerella che collega il centro con i giardini di palazzo Gualteroni di via Cortivacci,la Fondazione aveva sporto querela contro ignoti chiedendo più controlli sulla zona al centro. E i controlli hanno funzionato, grazie alle registrazioni del circuito di telecamere comunali e all indagini dei carabinieri di Morbegno.

«Dichiariamo di essere pentiti per aver danneggiato le fioriere poste dalla vostra Fondazione lungo le passerelle del Comune di Morbegno. Chiediamo scusa per le nostre condotte che comprendiamo essere inaccettabili e meschine a fronte di un’iniziativa tanto commendevole quanto utile per la città» si legge nella lettera firmata dai quattro giovani .

I ragazzi poi si «disposti a risarcire tutti i danni causati e offriamo, sin d’ora, la somma di mille euro, che comprendiamo essere solo simbolica, ma che confidiamo possa venir accettata come segno del nostro pentimento e del nostro impegno per il futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA