Approvato il piano faunistico

Caccia ai cervi sulla Colmen

Le doppiette potranno entrare in azione da ottobre un solo giorno della settimana: «Bisogna tenere a bada la popolazione degli ungulati aumentata in modo incontrollato»

Approvato il piano faunistico Caccia ai cervi sulla Colmen
Un gruppo di cervi alla Colmen: si potrà sparare anche quest’anno

Colmen di Dazio: da ottobre via libera ai fucili per la caccia al cervo che sarà effettuata in una sola giornata della settimana da coloro che saranno individuati di volta in volta dal Comprensorio alpino della Bassa Valle.

La Provincia ha approvato il nuovo Piano faunistico venatorio e ha deciso di riproporre quella che lo scorso anno era stata una sperimentazione sulla Colmen, cioè la montagnetta verde che si estende fra i territori di Morbegno, Dazio e Ardenno, zona amata dagli ungulati, ma anche dagli escursionisti.

«Le modalità sono le medesime del 2016 - conferma Enrico Marchesini portavoce dei cacciatori della Bassa Valle - possono cacciare 20 cacciatori alla volta per 40 capi da abbattere, esclusi i cervi maschi adulti». Passata in sordina - i Comuni a ieri non erano ancora stati informati ufficialmente-la disposizione che l’anno scorso tanto aveva fatto discutere e non solamente gli animalisti, segue le linee dello scorso anno cioè «tenere a bada la popolazione degli ungulati aumentata in modo incontrollato creando una situazione insostenibile per la popolazione, sia per l’incolumità della stessa, sia a causa dei danni alle coltivazioni e all’habitat, sia per gli incidenti stradali e ferroviari» aveva detto dalla Provincia Christian Borromini .

© RIPRODUZIONE RISERVATA