A Nuova Olonio
altra donna rapinata
mentre tornava a casa

Dubino È il terzo caso nel giro di una settimana

A Nuova Olonio altra donna rapinata mentre tornava a casa
La statale 36 a Nuova Olonio

Un’altra rapina in Bassa Valle. Questa volta a Nuova Olonio, frazione di Dubino e anche in questo caso a essere minacciata con un’arma è stata una donna che ha dovuto consegnare i pochi spiccioli che aveva nel portafoglio al ladro.

Terzo episodio

Abbiamo dato conto del fatto accaduto venerdì scorso, quando nel pomeriggio era stata minacciata con una pistola e rapinata dell’incasso della giornata una negoziante a Delebio. Mercoledì, invece, era toccato a una donna anziana alla quale, mentre si trovava di mattina sulla ciclabile a Piantedo dopo essere stata dal meccanico, è stato puntato un coltello prima di consegnare i soldi che aveva con sé a uno sconosciuto. Solamente ieri è emerso un altro fatto analogo, una terza rapina nel giro di soli sei giorni verificatesi nel Morbegnese.

L’episodio in questo caso si è consumato domenica verso sera lungo un marciapiede sulla statale 36 a Nuova Olonio. Qui una ragazza stava rincasando quando è stata inseguita da un uomo che l’ha minacciata con un’arma, spaventata non ha potuto fare altro che dare al malvivente il suo portafoglio che conteneva pochi euro. Anche in questo caso la vittima non ha subito alcuna aggressione, visto che il ladro subito dopo è scappato facendo perdete le sue tracce. La donna, dopo lo choc iniziale, ha sporto denuncia ai carabinieri.

Identikit confermato

Così come hanno fatto le altre due vittime. Tutte hanno hanno fornito alle forze dell’ordine gli stessi particolari di quell’uomo che le ha minacciate, giovane, vestito di scuro, di carnagione bianca e italiano. Verosimilmente si tratterebbe dello stesso rapinatore, sebbene non ci siano elementi certi per poterlo garantire. Fatto sta che il malintenzionato sinora ha scelto le sue vittime seguendo il medesimo criterio: donne, che si trovano sole in luoghi solitamente frequentati. Le individua, le raggiunge a piedi e a piedi scappa via. E sinora si è mosso nel triangolo all’imbocco della Bassa Valle provenendo dalla superstrada fra i Comuni di Piantedo, Delebio e Dubino. Che i fatti siano gravi e abbiano bisogno di una soluzione immediata lo hanno denunciato anche i sindaci dei paesi coinvolti.

Anche il prefetto di Sondrio Salvatore Pasquariello, al termine della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica con i vertici delle forze dell’ordine, si è interessato del caso. «A seguito della trattazione della questione delle tre rapine perpetrate nei giorni scorsi a danno di singoli privati e negli esercizi pubblici nei comuni di Delebio, Dubino e Piantedo, per cui sono in corso le indagini effettuate da appartenenti all’articolazione dell’Arma dei carabinieri competente per territorio, si dispone una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per la settimana prossima durante il quale verrà affrontata la problematica congiuntamente ai rispettivi sindaci già informati al riguardo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA