Nel 1961 si rischiò   un olocausto nucleare

Nel 1961 si rischiò

un olocausto nucleare

Negli Usa solo un interruttore a basso voltaggio impedì che un ordigno atomico Marc 39 a idrogeno, sganciato per errore, esplodesse nelle vicinanze del villaggio di Faro provocando una carneficina potenzialmente peggiore di Hiroshima

Nel 1961 si rischiò

un olocausto nucleare

Negli Usa solo un interruttore a basso voltaggio impedì che un ordigno atomico Marc 39 a idrogeno, sganciato per errore, esplodesse nelle vicinanze del villaggio di Faro provocando una carneficina potenzialmente peggiore di Hiroshima