Van De Sfroos
Concerto a Bormio
per il Maader tour

EventoSabato sera l’artista lariano al Pentagono Canterà i brani dell’ultimo album pieni di storie vere Un viaggio nelle emozioni legate al suo territorio

Van De Sfroos Concerto a Bormio per il Maader tour
Van De Sfroos si esibirà sabato con la sua band al Pentagono di Bormio
(Foto di credits Roberta Baria)

Grande attesa per Davide Van De Sfroos che sabato sera alle 20.30 sarà al Pentagono di Bormio con il suo “Maader tour”, l’avventura live con la presentazione dell’ultimo disco di inediti “Maader Folk”, uscito lo scorso 17 settembre per Bmg/MyNina e subito balzato in top5 Fimi/Gfk nella settimana di debutto.

Tocca il cuore

Un tour, quello che ha preso il via dal Teatro Sociale di Como lo scorso 9 febbraio che, già nelle sue prime tappe, ha confermato l’affetto ed il calore del pubblico per questo artista che sa toccare le corde dell’anima di chi lo ascolta. Un grande show, quello che sarà proposto nella Magnifica Terra, una serata che segna anche la ripartenza – a due anni dallo scoppio della pandemia – ma anche il ritorno agli affetti ed ai sorrisi seppur celati dietro le mascherine nel rispetto delle normative vigenti.

È una madre consolatrice e benevola quella entrata nei sogni di De Sfroos per ricordargli l’origine folk del suo mondo e suggerirgli il titolo del suo album, “Maader Folk” che estende a tutti il suo abbraccio, sancendo anche il ritorno del cantautore sulle scene musicali a distanza di sette anni dall’ultimo lavoro in studio.

L’album rappresenta il coraggioso viaggio in quindici tracce che Van De Sfroos ha deciso di intraprendere per abbracciare ancora una volta un linguaggio che è di tutti, radicato nei valori della cultura italiana.

Un viaggio che ora lo riporta al folk e a certi sapori celtici degli esordi, ora lo avvicina a sonorità inedite, curiose e sperimentali, grazie anche alla collaborazione col produttore Taketo Gohara. “Maader Folk” è un’autentica istantanea del sentire odierno del cantastorie lariano, una benedizione alla sua terra, una finestra spalancata sulle atmosfere quotidiane di realtà senza tempo e di un mondo intriso di grande dignità e forza di volontà, raccontato - tra gli altri - nei brani “L’isola”, “La Vall” e “Gli Spaesati”.

Biglietti negli uffici turistici

Proprio quest’ultimo è stato scelto come singolo apripista di “Maader Folk”, a sottolineare una volta in più l’attaccamento al territorio e a riprova di come l’artista si confermi essere narratore di storie in musica fra i più singolari e a tutto tondo della scena artistica italiana. Canzoni, le sue, piene di storia e di storie, che hanno dovuto attendere il periodo del lockdown per uscire: alcune hanno visto la luce pochi giorni prima di registrare, altre sono rimaste nascoste per anni in un cassetto. È il caso di “Oh Lord, Vaarda Gio”, preghiera libera e solenne dalle sonorità gospel, potente inno in cui le voci di Van De Sfroos e Zucchero Sugar Fornaciari si amalgamano fino a fondersi in una sentita richiesta di protezione a Chi ci veglia da lassù.

Sul palco insieme a Davide Van De Sfroos i musicisti Angapiemage Galiano Persico (violino, mandolino, tamburello, cori), Paolo Cazzaniga (chitarra elettrica e acustica, cori), Silvio Centamore (batteria, percussioni), Matteo Luraghi (basso), Thomas Butti (fisarmonica, tromba) e Daniele Caldarini (tastiere, chitarra acustica). I biglietti, in prevendita su ticketone.it, sono disponibili anche negli uffici turistici di Bormio e Sondalo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA