“Light of day”, musica per la ricerca: la carovana live torna a Figino Serenza

Domenica 4 dicembre alle 17.30 l’americano Elliott Murphy canta al Teatro Sacro Cuore contro il Parkinson. A Parodi, con Maccabruni e Gariazzo, l’onore di aprire un evento che termina con la cena sociale

“Light of day”, musica per la ricerca: la carovana live torna a Figino Serenza
Elliot Murphy sul palco: stasera in concerto tanti musicisti uniti dall’impegno sociale

Dopo tre anni di stop forzato a causa dell’emergenza sanitaria, ritorna uno degli eventi più attesi dagli appassionati di musica americana. È il “Light of day”, appuntamento benefico a favore della lotta al Parkinson, che si svolgerà ancora al Teatro Sacro Cuore di Figino Serenza il 4 dicembre (apertura porte ore 17, inizio concerto alle 17.30).

È la tappa nostrana di un tour itinerante per il mondo che, quest’anno, vede protagonista un grande della canzone d’autore statunitense: Elliott Murphy. Come vuole la tradizione di questa vivace manifestazione, non sarà solo sul palco, ma attorniato da colleghi con cui suonare e scambiarsi canzoni.

Saranno della partita Joe D’Urso, uno dei pilastri del Light of Day, Jeffrey Gaines, che scalò le vette delle classifiche Usa con una personale rivisitazione chitarra e voce del brano “In your eyes” di Peter Gabriel, il leader degli U.S. Rails Ben Arnold e la cantautrice canadese Miss Emily. Non solo: il concerto sarà aperto dai cantautori Rob Dye e Andrea Parodi, accompagnati da Riccardo Maccabruni alla fisarmonica e al pianoforte, e da Alex “Kid” Gariazzo, chitarrista e cantante della Treves Blues Band, che non mancheranno di intervenire anche nel set degli ospiti internazionali e guideranno la jam session finale durante la cena.

Un evento post evento, dove gli anziani del paese e i giovani della Pro Loco cucinano insieme per pubblico mentre i musicisti imbracciano di nuovo gli strumenti. Perché in questo evento nessuno è più divo degli altri, nessuno primeggia.

Iniziativa benefica mondiale

Tutti si ritagliano uno spazio, alternandosi, per uno scopo è importante: si tratta di un evento benefico nato nel 2000 anni fa nel New Jersey, grazie al promoter Bob Benjamin, affetto dal morbo di Parkinson e intenzionato a raccogliere fondi. Dici New Jersey e dici Springsteen: Bruce, oltre a spendersi per la causa, ha anche donato la canzone che dà il titolo a quello che, in origine, era un evento isolato nel leggendario Stone Poney di Asbury Park.

Nel giro di pochissimo si è allargato fino a diventare una carovana mondiale itinerante. L’intero incasso dell’evento sarà devoluto alla Light of day foundation. Biglietto intero a 25 euro, biglietto ridotto (under 18) a 15 euro, cena con gli artisti (solo su prenotazione, posti limitati) a 20 euro. Prevendite attive da Grazia Abbigliamento in via San Materno a Figino Serenza (031/78.00.37), al Pub Amandla di via Ronzoni 23 a Cermenate (348/317.35.69).

Biglietti acquistabili anche online, con bonifico bancario, specificando come causale “donazione light of day”. Una volta effettuato il bonifico si prega di inviare mail a [email protected] allegando la ricevuta e scrivendo un riepilogo dei biglietti acquistati, comprese le cene (in questo caso indicando eventuali intolleranze alimentari). Questo l’Iban: IT32E0843051280000000100974; beneficiario: ProLoco di Figino Serenza; causale “donazione light of day”. Info: [email protected] o telefonando al 349/834.81.18.

© RIPRODUZIONE RISERVATA