Sabato 10 Agosto 2013

L’Alpe Angeloga cornice

del concerto del Versatile Quartet

Il rifugio Chiavenna all’Angeloga

Al cospetto di alte montagne, di fronte ad un bellissimo lago. Ideale e suggestivo lo scenario scelto dal Versatile Quartet per il concerto di oggi pomeriggio (11 agosto) alle 15 all’Alpe Angeloga, ospite dei rifugio Chiavenna. Il quartetto di ottimi musicisti valtellinesi e valchiavennaschi propone la sua musica onnivora e, appunto, versatile in una cornice davvero stupenda.

Stefano Sposetti (pianoforte), Luca Zugnoni (basso), Francesco D’Auria (percussioni), Miriam Cipriani (flauto) tengono fede al nome in ditta, fondendo classica, contemporanea e jazz in un contesto moderno ed interessante.

Del resto sono note le qualità di musicista ed arrangiatore di Stefano Sposetti, la lunga militanza come bassista di Luca Zugnoni (oggi soprattutto fonico live e titolare di studio di registrazione) la duttilità di un percussionista espressivo come Francesco D’Auria, specialista dell’hang (anche con i Three Spirits di Nadia Braito) e la maestria al flauto della Cipriani.

Sono gli stessi musicisti che hanno accompagnato Consuelo Orsingher nel suo cd d’esordio come cantautrice “Emozioni da vivere”, arrangiato da Sposetti e registrato da Zugnoni.

Musicisti di solida formazione, riprendono la formula del “crossover”, a metà strada tra classica e jazz, nato per la prima volta nel 1976 in occasione della pubblicazione del disco del jazz-man francese Claude Bolling contenente una suite per flauto e trio jazz che univa sapientemente la musica barocca con lo swing di Duke Ellington.

I componenti del Versatile quartet provengono da esperienze che abbracciano la musica nelle sue espressioni più disparate: studi classici in Conservatorio, corsi di perfezionamento (Accademia Internazionale di Imola, Scuola di Saluzzo, “Berklee College of music” di Boston, Centro Europeo di Toscolano, Umbria) con artisti di fama internazionale quali Elvin Jones, Bobby Mc Ferrin, Mogol, Paolo Fresu, Michel Godard, Norah Jones e altri e partecipazioni a importanti festivals e rassegne musicali.

Da non perdere. n P. Red.

© riproduzione riservata