“Laeti Cantemus!” a Mossini. In viaggio con le voci tra i secoli
Le voci rosa del coro Clara Wieck, dal 2013 a dirigerle è il Maestro Stefano Stefanoni

“Laeti Cantemus!” a Mossini. In viaggio con le voci tra i secoli

Di scena il gruppo corale Ad Libitum e il femminile Clara Wieck. Tra i brani “parti” del Requiem di Fauré e pure un’Ave Maria... giapponese

Nella chiesa di San Carlo Borromeo, a Mossini, questa sera (ore 21) ci sarà un concerto per due realtà canore, il Gruppo Corale “Ad Libitum” (direttore Daniela Garghentini) e il Coro femminile “Clara Wieck” (direttore Stefano Stefanoni).

Laeti Cantemus! è il “titolo” dell’appuntamento della serata che propone musiche di Haydn, Mendelsshon-Bartholdy e Fauré interpretate dall’Ad Libitum con l’accompagnamento all’organo di Massimo Borassi. Per le ragazze del Clara Wieck le proposte canore riguarderanno invece componimenti di Kocsar, Rutter, Antognini, Dubra e Sato, con Clarissa Filippini al pianoforte. Musica “contemporanea” quindi per le ragazze del maestro Stefanoni nella raccolta chiesa di Mossini e l’ultima loro proposta sarà un’Ave Maria del giapponese (vivente, 35 anni) Kentaro Sato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA