Venerdì 22 Agosto 2014

“Campariadi”o Maracanà?

In alternativa un flower party

Abbigliamento anni Settanta indispensabile per il flower party al “38”

Archiviati il mese scorso i Mondiali di calcio, nell’estate sportiva irrompe ora un’altra rassegna prestigiosa: le “Campariadi”! In realtà si tratta della bizzarra iniziativa in programma questa sera per animare la Valchiavenna, nata dalla collaborazione tra il Bar Micheroli di Chiavenna e il The Beach Sole Luna di Novate Mezzola

L’accensione delle fiamma delle “Campariadi” è prevista per le 17 al bar della città del Mera, dove partirà la super rassegna a colpi di Campari e di cocktail da esso derivati. Dalle 22 sarà a disposizione un servizio navetta gratuita per il trasferimento al The Beach Sole Luna per la seconda manche della rassegna. Il servizio navetta sarà attivo anche per il rientro.

La World Cup si è infatti disputata in Brasile e proprio a questo Paese è dedicata l’iniziativa in calendario al Vanity di Chiesa in Valmlenco. Dunque in vista del “Brasil Party”, il club diventerà carioca per una serata che cercherà di emulare l’atmosfera vissuta sulla spiaggia di Copacabana. A

Ferragosto è alle spalle, quindi ora c’è chi è già pronto a ripartire per la nuova annata. È il caso del Trentotto di Cosio Valtellina, che stasera si ripresenta al pubblico con abito floreale nel “Flower Power Party”. “Trentotto is back” è lo slogan dell’iniziativa in stile figli dei fiori, ma che vedrà al suo esordio una coreografia top secret, mutuata dai club più esclusivi di Ibiza.

Il Cielo di Livigno è pronto a svelare la moda dei prossimi mesi nella “Glamour Night” di questa sera. L’iniziativa si avvarrà della sinergia con l’Eden Fashion Store del Piccolo Tibet, che mostrerà in anteprima le nuovissime collezioni autunno inverno.

Sul filone modaiolo si svilupperà anche l’evento odierno dell’altro club di Livigno, il Bivio. “Mountain Shopping Party” è il titolo della manifestazione celebrativa di uno degli “sport” più amati a Livigno, ovvero la corsa a tappe tra i vari negozi.

© riproduzione riservata