Rally Trofeo Aci Como Sale alta la tensione
Il comasco Paolo Porro (Foto by Selva)

Rally Trofeo Aci Como
Sale alta la tensione

Sono le ore di vigilia dell’importantissima gara: da domani si comincia a fare sul serio

Anche quest’anno Como ha il privilegio di ospitare la gara decisiva per l’assegnazione del titolo di Campione Italiano WRC: è successo l’anno scorso con Luca Pedersoli e Matteo Romano (Citroen) che indossarono il tricolore sul palco di una gremita Piazza Cavour, mentre Manuel Sossella e Gabriele Falzone (Ford) si aggiudicarono l’alloro nel rally lariano.

Accadrà anche quest’anno nel 34° Rally Trofeo Aci Como - FoxTown - Etv 2015 - con un duello che si annuncia palpitante e spettacolare, sia per conquistare la gara sia il campionato, lungo le sei prove speciali su asfalto tra Valle d’Intelvi, Valle Cavargna, Triangolo Lariano (oltre 100 km cronometrati). L’astigiano Alessandro Bosca (Citroen Ds3 Wrc), il vicentino Manuel Sossella (Ford Fiesta Wrc) e il trevigiano Marco Signor (Ford Focus Wrc) e l’aostano Elwis Chentre (Ford Focus) sono racchiusi in soli 13 punti.

Alle loro spalle, con mille motivazioni per dare l’assalto all’assoluta, figurano almeno cinque equipaggi che corrono per vincere: dal sei volte vincitore a Como Corrado Fontana (Hyundai i20 Wrc) al locale Paolo Porro (Ford Focus Wrc) che quest’anno ha trionfato a Genova e al Marca Trevigiana, dal protagonista del Campionato Italiano Rally Alessandro Perico (Ford Fiesta Wrc) al tre volte vincitore in casa, Felice Re (Citroen Ds3 Wrc); prestazioni brillanti si attendono anche da altri temibili piloti locali con tre differenti auto WRC: Luca Ambrosoli (Citroen C4), Marco Silva (Ford Focus) e Luigi Fontana (Hyundai i20) che sa vantare il maggior numero di partecipazioni alla gara comasca che tanto ama.

ACCESE LE LOTTE DI CLASSE

Partono nelle prime posizioni altri equipaggi che hanno tutti i presupposti di entrare nella top ten finale: Alessandro Re (Citroen Ds3 R5)salito sul podio assoluto nel 2013, Alex Vittalini (Citroen Ds3 R3T), Roberto Vescovi (Renault Clio R3) e tre Super 2000 con motore aspirato: sono Stefano Baccega, Ettore Catterina e Matteo Dotti. E se in classe Super 1600 lotta ravvicinata tra Massimo Fusetti (Clio) e Alessandro Muzio (Punto), tra Suburu e Mitusbishi il derby giapponese 4x4 se lo giocano Ivo Muzio e Manuel Bissa.

Iscritti al Campionato Italiano WRC e pronti a gettarsi all’attacco per vincere la categoria R3, figurano cinque piloti molto promettenti: Kevin Gilardoni, Alessandro Marchetti, Manuel Lugano, Daniele Marcoccia e Ilario Bondioni. A loro si aggiungono rivali non iscritti al CIWRC, ma altrettanto veloci: Mauro Scotto, Andrea Mezzogori, Alan Ronchi. Duello interessante anche in classe R2B tra sette equipaggi veloci: Luca Fiorenti deve vedersela con Marco Oldani, Graziano Nember, “Chicco”, Francesco Monga, Giacomo Ortelli e Francesco Selva. Quattro piloti si giocano i punti pesanti di Trofeo Suzuki: sono Davide Cagni, Gianluca Saresera, Corrado peloso e Rodrigo Gini, quest’ultimo di passaporto brasiliano ma con la famiglia d’origine di radice comasca.

In tutto 62 equipaggi con auto da rally moderne ai quali si aggiungono 4 equipaggi su vetture storiche da rally particolarmente affascinanti: due Porsche 911 di Roberto Ambrosoli e Paolo Corbellini, la Ford Escort Rs di Andrea Guggiari e l’Alfetta GTV 2000 di Angelo Verdura.

Classifica Assoluta Campionato Italiano WRC Conduttori: 1. Bosca 53; 2. Sossella 45; 3. Signor 42,5; 4. Chentre 40; 5.Porro 30; 6.Vellani 12; 7.Bianco 10; 8.Alex Vittalini 9; 9.Manuel Lugano 1 punto.

A queste vetture, se ne aggiungono altre 35 auto ed altrettanti equipaggi che si contenderanno il 2° Rally Nazionale Aci Como, lungo l’arco di sei prove speciali (oltre 65 km cronometrati) tra Alpe Grande/Valle d’Intelvi, Val Rezzo e San Bartolomeo / Val Cavargna, mentre sono una ventina le auto sportive che si annunciano al via del Raduno Aci Como Storico che sta chiudendo la lista dei partecipanti all’weekend motoristico con automobili dal brillante passato sportivo: tra loro stupende Lancia Rally 037, Audi Quattro, Talbot Lotus, Opel Manta GT/E, Lancia Fulvia HF.

CONFERME DALLE SEI PROVE. NOVITA’ TRAGHETTO, TAGLIO TEMPI E COSTI

Tra le novità 2015 fa notizia la scelta organizzativa di mettere a disposizione degli equipaggi (dopo le prime quattro prove ripetute di Alpe Grande e Cavargna) i traghetti della Navigazione Laghi sul tratto da Cadenabbia a Bellagio. Un’iniziativa sostenuta da Aci Como che facilita il traffico e permette ai piloti di tagliare tempi e costi, prima delle due prove finali a Pian Rancio. Rispetto al tracciato della scorsa stagione, ritorna in auge il doppio passaggio della salita-discesa Pian Rancio con il finale nella zona della Madonna del Ghisallo. Conferme rispetto al passato sul fronte partenza/arrivo in piazza Cavour a Como, dello Shakedown in ValFresca tra Como e San Fermo (km.1,410), del primo riordino notturno del venerdì al Driver Indoor Park. Le prove speciali sono Val d’Intelvi-Alpe Grande (km. 8,860), Val Cavargna (km. 29,720) e Pian Rancio (km.11,540) con parco assistenza e riordino nella stupenda Porlezza (lago Ceresio).

METEO VARIABILE: ASFALTI SCIVOLOSI, SABATO NON DOVREBBE PIOVERE

Se l’etichetta “rally delle foglie morte” tanto piace ai fotografi, cineoperatori e spettatori alla caccia di immagini spettacolari in un contesto paesaggistico meraviglioso, qual è quello tra laghi e valli lariane, c’è un aspetto che impensierisce gli equipaggi: è il meteo e la conseguente scelta delle gomme. Nelle ore precedenti la gara pioggia abbondante è caduta lungo gli asfalti delle prove speciali di Valle d’Intelvi, Val Cavargna e Triangolo Lariano. Lo 0 termico è previsto a 1400 metri d’altitudine, dunque non riguarda le zone più alte che verranno percorse dai concorrenti. Ma la scivolosità degli asfalti sarà una costante.

Le previsioni meteo in città a COMO, venerdì parlano di mattina e pomeriggio con nubi sparse ed alternanza di brevi piovaschi e schiarite; la sera coperto e pioviggini. Sabato: variabilità, nuvoloso, schiarite sparse con temperature dai 9°C alle ore 8 ai 15° C alle ore 17. Lungo le strade in altura dove transita il rally le temperature si prevede si aggirino dai 4°C ai 10°C. Pioggia domenica, ma la gara sarà finita.

IMPONENTE LO SCHIERAMENTO DELL’ESERCITO DELLA SICUREZZA

Tra gli elementi di eccellenza che gli osservatori della federazione Aci Csai hanno segnalato al termine delle loro ispezioni a Como ce n’è uno ricorrente: lo sforzo organizzativo a favore della SICUREZZA. Il Comitato organizzatore, presieduto dall’avvocato Enrico Gelpi, da anni investe molto a favore della prevenzione e del pronto intervento. Il resposnabile della sicurezza è Paolo Brenna, la direzione gara è coordinata da Roberto Ledda (direttore di gara a Como dal 1998), anche quest’anno affiancato da Alfredo Delleani e 15 collaboratori. Sono ben 265 i commissari di percorso tra shakedown e prove speciali: provengono dai gruppi ufficiali di gara di Aci Como, Lecco, Varese, Sanremo, Savona , Aosta, Bologna, Sondrio, Bergamo, Soresina, VCO, Novara, Pavia, Torino.

I mezzi di pronto intervento per la decarcerazione REXT sono 5, con 10 tecnici, 9 medici, 9 ambulanze CMR (centri mobili rianimazione), 10 carri attrezzi. Le ambulanze sono della Croce Azzurra. I radioamatori schierati in campo (con numeri ponti radio montani) sono 30, del Gruppo ARI di Como. I cronometristi impegnati nel rally comasco sono ben 50, tutti della Federazione italiana Cronometristi.

SINTESI DEI MOMENTI SALIENTI DEL RALLY ACI COMO 2015

Road Book - giov. 15 ottobre ore 8-12 presso Aci Como.

Ricognizioni con vetture di serie, giovedì 15 ottobre, dalle 10 alle 20.

Sala Stampa presso Aci Como, giovedì 15/10 (ore 15-19), venerdì 16/10 e sabato 17/10, ore 8-21.

Verifiche Sportive venerdì 16 ottobre dalle 9 alle 13 - presso Hotel Barchetta Piazza Cavour - Como.

Verifiche Tecniche venerdì 16 ottobre, dalle 9,15 alle 13,15 presso Piazza Cavour - Como.

Shakedown venerdì 16 ottobre, via XXVII Maggio a Como, dalle 13,30 alle 17,00.

Partenza venerdì 16 ottobre, ore 18,31 presso Piazza Cavour - Como.

Arrivo e Premiazioni sabato 17 ottobre, dalle ore 17.30 - Piazza Cavour - Como.

Conferenza stampa finale: sabato 17 ottobre, ore 19.30, Hotel Palace Como-lungolago.


© RIPRODUZIONE RISERVATA