Nuova DS 3 anche Cabrio

C’è già voglia d’estate

Se volete godervi le stelle prezzi da 19.900 euro. C’è pure una versione Performance da 208 CV

Nuova DS 3 anche Cabrio C’è già voglia d’estate
La nuova DS 3 Cabrio, decisamente chic

La cura esasperata dei dettagli, fino ai sedili in pelle nappa lavorata a cinturino d’orologio. E, a proposito di orologi, persino un’edizione ultra esclusiva in soli 39 esemplari realizzata insieme alla casa svizzera Chronographe. Insomma, la DS3 e in generale il marchio puntano sull’eleganza esclusiva e trendy, abbinata a piacere di guida ed equipaggiamenti moderni. Ci sono d’altra parte nuovi e importanti mercati del lusso da conquistare, in Oriente come nella vecchia Europa, e a Parigi credono molto alle potenzialità di una vettura che - lanciata nel 2010 - è stata venduta nel mondo in 390mila esemplari (23mila solo in Italia). Il mercato “premium” è in crescita ed è pure molto redditizio, consentendo margini alti.

In 78 modi diversi
Berlina o cabrio, nuova DS 3 è, e vuole rimanere unica, grazie alle numerose personalizzazioni possibili (tetto, carrozzeria, calotte dei retrovisori, cerchi, plancia, pomello della leva del cambio e rivestimenti), e propone 78 combinazioni di tinte carrozzeria/tetto.

L’abbiamo messa alla prova sull’asfalto: con un assetto piuttosto rigido, nuova DS 3 è a suo agio su strade urbane ed extra urbane, grazie alle dimensioni che le permettono una grande agilità e alle ottime prestazioni dei motori. Offre motorizzazioni benzina 3 cilindri PureTech - eletto “motore dell’anno 2015” -, benzina 4 cilindri THP e Diesel 4 cilindri BlueHDi dotati della tecnologia SCR (Selective Catalytic Reduction), tre cambi (cambio manuale 5 o 6 rapporti, cambio pilotato o cambio automatico di ultima generazione), ed emissioni di CO2 a partire da 79 g/km (su BlueHDi 100) che non superano i 129 g/km.

Motori&tecnologia
Tra le importanti cambio automatico di ultima generazione EAT6 che consente anche la doppia scalata manuale, da quarta a seconda o da quinta a terza, introduzione del 3 cilindri PureTech 130 S&S - brio allo stato puro, che garantisce una coppia molto elevata disponibile sin dai bassi regimi, con un ampio range di utilizzo, e regala a Nuova DS 3 ancora più carattere e dinamismo - e nuovo motore 1.6 THP S&S potente e con coppia generosa per DS 3 Performance, declinazione più sportiva e radicale della gamma (arriva a maggio, 208 CV). Debuttano anche due versioni Drive Efficiency a basse emissioni di CO2, perfette per la città.

Una “chicca” tecnologica? Vi raccontiamo l’Active City Brake, in sistema di frenata automatica che permette di evitare i tamponamenti a bassa velocità o di ridurne l’impatto. Un captatore laser a corto raggio, situato nella parte alta del parabrezza, rileva gli ostacoli, come un veicolo fermo o che procede nello stesso senso di marcia. Fino a 30 km/h identifica l’eventuale rischio e comunica direttamente con il calcolatore di frenata (ABS), senza che il conducente debba premere il pedale del freno. Questo permette di evitare la collisione o limitarne le conseguenze, riducendo la velocità dell’impatto. La frenata automatica può portare, se necessario, all’arresto completo del veicolo. In questo caso il veicolo viene mantenuto temporaneamente fermo, per circa 1,5 secondi, per permettere al conducente di riprendere il controllo premendo il pedale del freno.).

Gamma&prezzi
Vediamo cosa costa: per la berlina si parte da 16.400 euro per la Pure Tech da 82 CV e si arriva ai 24.550 della Sport Chic Blue Hdi da 120 CV (32.150 per la Performance). Per la cabrio, i prezzi partono da 19.900 euro e arrivano a 28.050). Ce ne vogliono fino a 35.400 per la Performance Black Special in versione cabrio. In Italia l’obiettivo per il 2016 è di venderne 2800, con un +30% sull’anno precedente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA