Domenica 19 Settembre 2010

La prima ibrida
con motore diesel

Tutto è pronto alla Peugeot per la produzione e il lancio, che avverrà nella primavera del 2011 dopo la presentazione in ottobre al Salone di Parigi, del primo veicolo ibrido diesel al mondo: il crossover 3008 denominato HYbrid4, sigla che fa riferimento alla combinazione di un motore termico (in questo caso un 2.0 Hdi da 163 cavalli) con uno elettrico dotato di altri 37 cv.

Sul nuovo crossover, secondo quanto anticipato in una nota dalla casa del Leone, l'associazione tra diesel ed elettrico permette di ottenere: 4 ruote motrici, 200 cavalli di potenza, zero emissioni in modalità Zev (marcia elettrica) e consumi di appena 3,8 litri ogni 100 km con emissioni ridotte ai minimi per la categoria: 99 g/km di CO2. A differenza di quanto si possa pensare, con il 3008 HYbrid4 il conducente ha una maggiore libertà di guida proprio grazie all'apporto della tecnologia ibrida.

Le modalità di conduzione saranno, infatti. 4: Zev, 4WD (4 ruote motrici), Sport e Auto. Comodamente installato al volante, il conducente noterà, tra gli equipaggiamenti a sua disposizione, alcuni riferimenti al mondo aeronautico. Infatti, per non distogliere mai lo sguardo dalla strada le informazioni essenziali alla guida sono proiettate su una lamina trasparente e rientrabile, montata nel prolungamento della palpebra del cruscotto. Questo sistema di visualizzazione a testa alta (Head up display) è parametrizzabile mediante dei comandi a «bilancere» Toggle switches. Tali selettori, posizionati nella zona più alta della console centrale, contribuiscono a creare una particolare atmosfera ipertecnologica a bordo.

Analogamente, il freno di stazionamento elettrico (Fse) abbinato alla funzione di aiuto alla partenza in salita (Hill assist), permette di facilitare le manovre del conducente e di ottimizzare lo spazio nella posizione del freno a mano manuale. Infine, un sistema di navigazione di ultima generazione contribuisce a guidare l'utente nei suoi tragitti stradali. Il «Wip Com 3D» integra tutte le caratteristiche dei sistemi di navigazione del marchio Peugeot. Ritroviamo infatti la funzione Juke-box associata alla presenza di un hard disk, i servizi connect, la funzione Gsm, una presa USB, un lettore di Dvd, il sistema Bluetooth® o un'interfaccia grafica che mostra gli edifici delle città in formato «Full 3D».

I servizi Peugeot connect proposti con il «Wip Com 3D» saranno accessibili attraverso il comando autonomo dotato dello stesso nome. In sintesi, la 3008 HYbrid4 si annuncia come un crossover con un forte contenuto tecnologico anche se la scelta del Full hybrid diesel dimostra che è possibile associare esigenze forti in termini di rispetto dell'ambiente a emozioni di guida insospettate per una vettura ibrida. La 3008 HYbrid4 sarà prodotta negli stabilimenti francesi di Sochaux e Mulhouse e non comporterà differenze estetiche rispetto al crossover da cui deriva.

Daniele Vaninetti

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags