Domenica 25 Gennaio 2009

Papa: Ebraismo non era "fede sbagliata" che San Paolo rinnego'

Roma, 25 gen. (Apcom) - La conversione di san Paolo, ebreo che abbracciò la fede cristiana dopo aver perseguitato i seguaci di Cristo, "non fu un passaggio dall'immoralità alla moralità, da una fede sbagliata ad una fede corretta, ma fu l'essere conquistato dall'amore di Cristo": lo spiega il Papa durante i vespri presieduti nella basilica di San Paolo alla fine della settimana ecumenica. Ciò che guidò l'apostolo, ha detto Benedetto XVI, fu "la rinuncia alla propria perfezione, fu l'umiltà di chi si mette senza riserva al servizio di Cristo per i fratelli. E solo in questa rinuncia a noi stessi, in questa conformità con Cristo siamo uniti anche tra di noi, diventiamo 'uno' in Cristo". Ska

MAZ

© riproduzione riservata