Mercoledì 01 Aprile 2009

Israele; Lieberman rassicura l'Egitto: vorrei venire in visita

Gerusalemme, 1 apr. (Apcom) - Nel giorno della cerimonia di passaggio dei poteri, il neo-ministro degli Affari esteri israeliano, il leader della destra nazionalista Avigdor Lieberman, tenta di rassicurare il vicino Egitto, definendolo un "partner importante" e annunciando l'intenzione di visitare il paese e di accogliere i leader egiziani, in particolare il suo omologo Gheit, al più presto. "Vedo nell'Egitto un partner importante e un elemento stabilizzatore nella regione", ha dichiarato Lieberman nel corso della cerimonia di insediamento al ministero degli Esteri israeliano con il suo predecessore, Tzipi Livni. "Sarei felice di visitare l'Egitto e sarei felice di ricevere i leader egiziani e in particolare il ministro degli Affari esteri" Ahmed Aboul Gheit, ha aggiunto. "L'Egitto è definitivamente un elemento importante e uno Stato importante nel mondo arabo", ha insistito Lieberman, affermazioni tese a rassicurare il Cairo dopo che gli egiziani hanno fatto sapere di vedere con pessimismo l'ascesa al potere in Israele di un governo diretto da Benjamin Netanyahu. "Non abbiamo sentito dai partiti che entreranno nel nuovo governo nessun impegno incoraggiante e la formazione di questo esecutivo non ispira ottimismo", aveva dichiarato il ministro egiziano Gheit, riferendosi presumibilmente al leader di Israel Beiteinou. Stretti collaboratori di Netanyahu hanno incontrato dei responsabili egiziani per rassicurarli sulla nomina di Lieberman, neo ministro degli Esteri e vice-premier. L'anno scorso Lieberman ha scatenato una forte polemica in Egitto, dopo aver detto che il presidente egiziano Hosni Mubarak poteva "andare al diavolo", in seguito al suo rifiuto di visitare Israle. (fonte Afp)

Cuc

© riproduzione riservata

Tags