Domenica 06 Settembre 2009

Roma,incidente con 2 morti;test alcool sopra norma per guidatore

Roma, 6 set. (Apcom) - E' risultato superiore ai limiti consentiti il risultato dell'alcool test eseguito su Francesco Loscialpo, 24 anni, che stamane intorno alle 6, era al volante di una delle auto coinvolte nel grave incidente avvenuto nei pressi di Castel Sant'Angelo, a Roma. L'accertamento è stato seguito dai vigili del XVII gruppo, che insieme con i colleghi del I, a breve invieranno al magistrato un rapporto su quanto avvenuto. Nel ribaltamento della Punto, guidata da Loscialpo, hanno perso la vita due ragazze, Giulia Brignone e Valentina Arro. Insieme con loro, nel sedile posteriore c'era anche Valentina Porcelli. Lei però ce l'ha fatta a salvarsi. Al momento, però, resta ricoverata all'ospedale Santo Spirito. Secondo quanto si è appreso le sue condizioni sono gravi, ma non destano preoccupazione, anche se ha un trauma cranico di vaste proporzioni. La Punto, secondo i primi rilievi, avrebbe prima sbandato, poi urtato un marciapiede che separa le corsie del Lungotevere e infine si è ribaltata più volte andando a finire contro un'altra macchina che era ferma. Alessandro Marchetti, segretario generale aggiunto del Sulpm, ha spiegato: "Servono più risorse per evitare questo tipo di incidenti. Bisogna convincere in tutti i modi la gente ad andare piano. Con i soldi delle multe vanno acquistate telecamere, installati dissuasori di velocità, led che anticipino il semaforo". Rispetto ai problemi connessi all'assunzione di alcool e stupefacenti, Marchetti aggiunge: "Non servono solo i test a cose fatte, quando gli incidenti hanno già dato un verdetto. Sono necessari i pretest fuori dalle discoteche, dai locali, dai centri d'aggregazione, per dissuadere chi si mette alla guida".

Nav

© riproduzione riservata