Domenica 06 Settembre 2009

Papa/ A Viterbo si prega per politici: no a favoritismi personali

Viterbo, 6 set. (Apcom) - Alla messa nella Valle Faul a Viterbo, presieduta da Papa Benedetto XVI, si prega anche per le autorità civili perché "senza favoritismi personali cerchino il bene di tutti e promuovano la civiltà dell'amore e il riconoscimento delle nostre radici cristiane". Il Papa è arrivato stamani a Viterbo per una visita pastorale di una giornata. Ad accoglierlo il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta. Si tratta del primo incontro tra i due dopo il caso Boffo. Dopo 25 anni, un Papa torna a visitare la 'Città dei Papi'. E' il sedicesimo viaggio apostolico in Italia firmato Benedetto XVI, nella settimana dei festeggiamenti per Santa Rosa. Viterbo ricorda sempre la traslazione della salma della santa, morta a 18 anni. Da oltre 750 anni i viterbesi ricordano questo evento trasportando la statua della santa, su un baldacchino, che assunse nei secoli dimensioni sempre più colossali fino al modello attuale della 'Macchina'.

Ssa/Ber

© riproduzione riservata