Venerdì 04 Settembre 2009

Afghanistan, Frattini: Oggi una tragedia inaccettabile

Stoccolma, 4 set. (Apcom) - La morte di numerosi civili in Afghanistan, causata da un attacco Nato, e' un evento "inaccettabile" e che "poteva essere evitato". Lo ha detto oggi pomeriggio il ministro degli Esteri Franco Frattini, a Stoccolma per un vertice Ue. "Oggi e' accaduta una tragedia inaccettabile - ha detto il ministro ripetendolo piu' volte con fermezza . Spero che l'inchiesta avviata dalla Nato proceda rapidamente per chiarire se questo evento tragico che ha causato tante vittime poteva, come io credo, essere evitato". Frattini sottolinea che "noi siamo in Afghanistan per portare sicurezza e non la morte di persone innocenti. Fatti come questo si devono evitare anche per la credibilita' stessa del nostro lavoro li' nei confronti degli afgani e dell'opinione pubblica internazionale". Il ministro rigetta poi ogni "speculazione su questa tragedia di chi chiede il ritiro. Non accetto neanche il concetto di 'exit strategy', noi dobbiamo restare fino a che il Paese non sara' in grado di reggersi sulle sue gambe.Bisogna intensificare a questo scopo il nostro impegno sul fronte civile, per la sicurezza, per l'agricoltura, per la lotta alla corruzione, spostando su questi temi quelle che era fino ad oggi la priorita' dell'opzione militare. In questo senso preferico parlare di 'transition strategy'".

Lor

© riproduzione riservata