Venerdì 04 Settembre 2009

Birmania, Corte: sì a richiesta appello Suu Kyi, udienza il 18/9

Rangoon, 4 set. (Ap) - La Corte birmana ha accettato la richiesta di ricorso in appello presentata ieri dei legali di Aung San Su Kyi contro la condanna a tre anni di carcere, ridotta a 18 mesi di arresti domiciliari, per la leader democratica. L'avvocato Nyan Win ha confermato che la Corte di Rangoon ha fissato l'udienza per il 18 settembre. San Suu Kyi è stata ritenuta colpevole in primo grado della violazione delle condizioni degli arresti domiciliari per avere ospitato nella sua abitazione per due giorni un cittadino americano.

Coa

© riproduzione riservata