Martedì 01 Settembre 2009

Boffo/ Berlusconi: Nessun problema fra Italia e Santa Sede

Danzica, 1 set. (Apcom) - Tra Italia e Santa Sede "non c'è nessuna distanza" e i rapporti continuano come sempre. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, rispondendo alle domande dei giornalisti a Danzica circa quanto affermano numerosi quotidiani di un raffreddamento dei rapporti tra Italia e Vaticano. Intanto oggi c'è stato un nuovo intervento del Vaticano sul caso. Oggi è il direttore della sala stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi, a parlare con i giornalisti manifestando la propria solidarietà al direttore di 'Avvenire' e smentando ogni ipotesi di contrapposizione sul caso fra Santa Sede e Conferenza Episcopale italiana. "Confermo che il cardinale Segretario di Stato Bertone ha parlato con il dr. Boffo manifestandogli la sua vicinanza e solidarietà", spiega Lombardi in una dichiarazione ai giornalisti. "E' chiaro che vi è accordo tra la Santa Sede e la Chiesa in Italia, nel rispetto delle rispettive competenze - prosegue - ed essendovi frequente contatto e profonda conoscenza e stima fra il cardinale Segretario di Stato e il Presidente della Conferenza Episcopale. Pertanto i tentativi di contrapporre la Segreteria di Stato e la Conferenza Episcopale non hanno consistenza". "Non vi è motivo di stupirsi peraltro se vi sono differenze di approccio fra i media vaticani e quelli del mondo cattolico italiano quanto ai temi e ai dibattiti in corso nella società e nella politica italiana - conclude il direttore dell'informazione vaticana - date le differenti finalità e attenzioni prioritarie di tali media, ed è ovvio che i media vaticani facciano riferimento alle posizioni degli episcopati

Lor/Ral

© riproduzione riservata