Sabato 18 Luglio 2009

Mandela spegne 91 candeline con i colori bandiera nazionale

Johannesburg, 18 lug. (Apcom) - Nelson Mandela festeggia il suoi 91 anni circondato dai suoi familiari e fedelissimi nella sua casa a Johannesburg, mentre migliaia di simpatizzanti gli rendono omaggio in tutto il paese e un mega-concerto in suo onore è stato organizzato a New York. Il primo presidente nero del Sudafrica ha accolto nella sua abitazione, nel quartiere di Houghton, nel nord della capitale economica del Paese, amici e compagni della lotta anti-apartheid, tra cui il neo-presidente Jacob Zuma. Gli spostamenti di Mandela, le cui condizioni di salute sono particolarmente fragili, sono rari. Decine di invitati selezionatissimi sono stati ricevuti in un tendone bianco mentre risuonava la melodia di "Happy Birthday", cantata in inglese e in xhosa, la lingua dell'etnia del grande leader sudafricano. Con l'aria distesa e sorridente, Mandela ha spento le candeline con i colori della bandiera sudafricana, giallo-verde-nero, che spuntavano da una grossa torta a forma di 91. Accanto a lui la moglie, Graca Machel. "Il nonno è di ottimo umore ed è contento della giornata, è felice di essere circondato dai suoi amici e dalla sua famiglia e da tutti i dirigenti del partito al potere", l'African National Congress (Anc), ha dichiarato il più grande dei nipoti, Mandla Zwelivelile, all'esterno dell'abitazione. "Approfitta del riposo a casa e non si preoccupa, l'Anc è in buone mani", ha detto Zuma, parlando del suo mentore. Tra gli altri invitati, la scrittrice Nadine Gordimer, che si è detta felice di condividere questo momento con il suo "vecchio e caro amico". Simbolo nel mondo di "perdono e libertà", Madiba, come lo chiamano affettuosamente i sudafricani, è stato inondato di messaggi di auguri, firmati da gente famosa, come da sconosciuti. "Se c'è una storia che andrebbe raccontata su un'icona che ispira il mondo, caratterizzata dall'umiltà e dall'umanità vera", questa è quella di Mandela, ha detto Zuma. Leader della lotta anti-apartheid contro il regime razzista dei bianchi del Sudafrica, Mandela ha passato 27 anni in prigione. Uscito nel 1990, dopo aver negoziato con il regime segregazionista è stato eletto trionfalmente presidente nel corso delle prime elezioni multirazziali nel 1994. Da New York, dove questa sera alla Radio City Music Hall si terrà un mega-concerto per raccogliere fondi per la lotta all'Aids, che vedrà sul palco, tra le tante star, Aretha Franklin, Stevie Wonder, Queen Latifa e la 'premiere dame' francese Carla Bruni-Sarkozy, il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon ha salutato in Mandela "l'incarnazione vivente dei più grandi valori delle Nazioni Unite". In Sudafrica sono state organizzate celebrazioni in tutto il paese, dove la popolazione è stata chiamata a festeggiare il "Mandela Day", un'iniziativa della Fondazione che porta il suo nome e che vigila sul rispetto e l'eredità intellettuale e politica del Premio Nobel per la Pace. (fonte Afp)

Cuc

© riproduzione riservata