Sabato 18 Luglio 2009

Vini; Chiuse indagini su falso Brunello:declassati 1,3 mln litri

Roma, 18 lug. (Apcom) - Chiuse le indagini della Procura di Siena sul falso Brunello e sulle violazioni del disciplinare di produzione. Complessivamente sono stati sequestrati 6,7 milioni di litri di Brunello di Montalcino, di cui il 20% declassati a Igt Toscana rosso, pari a 1,3 milioni di litri; sequestrati anche 1,7 milioni litri di altri vini a denominazione, tra cui il Rosso di Montalcino Doc e il Chianti classico Docg e Igt Toscana rosso, di cui oltre il 40% declassati a denominazioni di minor pregio e 100mila litri inviati a distillazione; sequestrati 400 ettari di vigneti sui quali erano coltivati vitigni non riconosciuti dal disciplinare di produzione. Complessivamente sono stati declassati quasi due milioni di litri di vino. Il direttore del Consorzio del Brunello e due ispettori del Comitato di certificazione hanno ricevuto l'avviso di conclusione delle indagini preliminari per associazione a delinquere finalizzata alla frode in commercio e al falso ideologico in atti pubblici; sette le imprese coinvolte; tredici persone hanno già patteggiato la pena oppure hanno ricevuto l'avviso di conclusione delle indagini per frode in commercio e falso in atti, talora commessi in associazione; una denuncia per false informazioni al pubblico ministero. Sono 17 le denunce complessive. Sono i dati essenziali della maxi inchiesta della Procura di Siena, condotta dalla finanza locale e dall'ispettorato centrale del controllo qualità dei prodotti agroalimentari di Firenze. Le indagini sono iniziate nel settembre 2007 e hanno interessato i più importanti produttori di Brunello di Montalcino Docg e di Rosso di Montalcino Doc.

Red/Gtz

© riproduzione riservata