Sabato 18 Luglio 2009

Maltempo;Formigoni chiede stato calamità per Lecco,Como, Bergamo

Milano, 18 lug. (Apcom) - Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha firmato e già inviato al Governo la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale per le aree delle province di Lecco (la più danneggiata), Como e Bergamo, colpite dal maltempo nelle ultime 36 ore. La situazione nelle altre aree colpite delle province di Milano, Varese e Sondrio viene comunque continuamente tenuta sotto controllo dalle strutture della Protezione Civile regionale, mentre per la provincia di Varese, oggetto nei giorni scorsi di un violento nubifragio, il presidente Formigoni ha già ottenuto dal Governo il riconoscimento dello stato di calamità. Intanto l'assessore alla Protezione Civile, Prevenzione e Polizia Locale della Regione Lombardia, Stefano Maullu, ha compiuto in mattinata un sopralluogo alle zone del Lecchese e della provincia di Bergamo più colpite. Il capoluogo, Abbadia Lariana, Civate e Valmadrera sono le località del Lecchese in cui ha fatto tappa l'assessore per verificare l'entità dei danni e coordinare gli interventi più immediati. L'assessore si è poi recato a Solto Collina e Riva di Solto, che risultano tra i Comuni della bergamasca in cui il maltempo ha provocato i danni più ingenti.

Mda

© riproduzione riservata