Sabato 18 Luglio 2009

Veneto; Preso dopo un blitz anziano che ha ucciso un carabiniere

Milano, 18 lug. (Apcom) - E' stato preso poco dopo le tre di questa mattina, dopo un blitz del Gruppo di intervento speciale dei carabinieri, Battista Zanellato, il pensionato di 84 anni che ieri ha ucciso con un colpo di fucile il tenente colonnello dei carabinieri Valerio Gildoni a Bosco di Nanto, nel Vicentino. L'uomo, dopo aver sparato, si era barricato in casa: i carabinieri del Gis, venuti da Livorno, sono riusciti a stanarlo dopo otto ore. Ora si trova in ospedale, dove è piantonato in stato di arresto: sta bene. I carabinieri hanno provato a portarlo fuori, ma senza risultato: così c'è stato il blitz. Quando è stato bloccato l'anziano aveva ancora in mano il fucile con il colpo in canna. Sono tre i colpi che ha sparato in tutto: il primo quando una pattuglia della stazione di Camisano Vicentino, allertata dal figlio dell'uomo, è arrivata a casa. Il secondo ha colpito alla testa e ucciso l'ufficiale, arrivato quando i carabinieri hanno chiamato la centrale per avere rinforzi: il pensionato ha sparato all'improvviso, dopo un tentativo di trattativa, appena ha visto comparire il militare. Il terzo colpo l'ha sparato contro una luce, prima che arrivasse il Gis. Battista Zanellato aveva cominciato da qualche giorno a dare segni di confusione, come ha raccontato il figlio: aveva terrore dei ladri e delle aggressioni, litigava con i figli e li minacciava. Secondo qualcuno l'anziano non si era mai ripreso dalla morte della moglie. Proprio il figlio, preoccupato per le sue condizioni, ieri era andato a casa del padre per fargli visita: ma l'anziano non aveva aperto la porta, portandolo a chiamare i carabinieri. Il pensionato alla vista dei militari ha sparato con un fucile da caccia, per poi chiudersi in casa per ore. "Eravamo fianco a fianco" ha detto il comandante provinciale dei carabinieri di Vicenza Giovanni Sarno a Sky Tg24, ricordando il tenente colonnello ucciso. "E' stata una giornata dura per l'Arma, abbiamo perso un collega, un collaboratore, un professionista serio e una persona perbene" ha aggiunto.

Mon

© riproduzione riservata