Mercoledì 22 Aprile 2009

25 Aprile; Fini: Festa di tutti, senza se e senza ma

Roma, 22 apr. (Apcom) - "Il 25 aprile è di tutti gli italiani". E' quanto scrive il presidente della Camera Gianfranco Fini in un articolo che comparirà su 'L'Altro', il nuovo giornale diretto da Piero Sansonetti. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, la terza carica dello Stato sottolinea come quella di sabato debba essere "la festa della libertà di tutti gli italiani, senza ambiguità, senza reticenze, senza 'se' e senza 'ma'". L'articolo, che compare sotto una bandiera della pace e a fianco di un intervento di Fausto Bertinotti, si concentra sulla stagione della guerra civile, "che fu tale non solo perché vide gli italiani combattersi su fronti opposti, o perché fu caratterizzata da innumerevoli efferatezze e crudeltà, non solo perché produsse lacerazioni profonde nel Paese". Secondo Fini fu guerra civile perché fu scontro "frontale tra due diverse idee di nazione". "L`una - osserva il presidente della Camera - nutrita dal nazionalismo fascista conduceva all`espansionismo, al razzismo e all`annullamento dei diritti dell`uomo. L`altra, indissolubilmente legata ai valori della libertà e della de¡mocrazia, portava alla costruzione di una nuova stagione di progresso civile per l`Italia. E non c`è dubbio che l`idea 'giusta' fosse la seconda", perché "da allora non fu più possibile pensare la Patria separatamente dalla democrazia".

Bac

© riproduzione riservata