Domenica 27 Marzo 2011

Calcio/ Freccette contro i 'baby' del City, bufera su Balotelli

Roma, 27 mar. (TMNews) - Freccette contro i ragazzi delle giovanili per vincere la noia. E' l'ultima bravata di Mario Balotelli, che ora rischia di iniziare a pagare con multe salate le sue frequenti imprese fuori dal rettangolo verde. Dopo il caso recentissimo della rissa sfiorata in un ristorante di lusso per 'incomprensioni' con il tavolo della escort che fece scandalo con Wayne Rooney, Super Mario è tornato a colpire facendosi sorprendere mentre lanciava freccette da una finestra contro alcuni giovani del Manchester City. L'ex interista, che in questa sua prima stagione inglese ha già collezionato un discreto numero di situazioni imbarazzanti, si sarebbe giustificato dicendosi annoiato, ma la dirigenza del Manchester City stavolta non chiuderà un occhio: attraverso un portavoce il club ha fatto intendere la possibilità concreta di una multa salata. Se all'interno del club in molti cominciano a storcere il naso, fuori la situazione non sembra essere migliore. Anzi. Interrogato sulle gesta di Balotelli il tecnico del Tottenham, Harry Redknapp, ha utilizzato parole dure per l'ex attaccante dell'Inter definendolo "triste": "Deve imparare a sorridere", ha spiegato Redknapp, "sembra che odi ogni singolo istante del suo lavoro. Non ho mai visto nessuno comportarsi così, è spaventoso". Una bocciatura in piena regola, giunta a poche ore dal messaggio inviato a Balotelli dal Ct azzurro Cesare Prandelli. Il selezionatore della nazionale ha chiarito che il giovane asso del Manchester City tornerà in azzurro soltanto in caso di sterzata dal punto di vista comportamentale. Se Prandelli ha ammesso di non avere la bacchetta magica, anche Redknapp sembra scettico: "Non so se sia possibile cambiarlo", ha aggiunto l'allenatore del Tottenha, "aveva problemi anche quando era all'Inter, i suoi compagni non accettavano il modo in cui si comportava".

Grd-Caw

© riproduzione riservata