Domenica 27 Marzo 2011

Immigrati/ Sbarchi a Lampedusa, è scontro maggoranza opposizione

Roma, 27 mar. (TMNews) - Mentre proseguono gli sbarchi di profughi nordafricani sull'isola di Lampedusa, in Italia le polemiche politiche tra maggioranza ed opposizione sulla gestione dell'emergenza proseguono sui toni esasperati. Se infatti il Pdl chiede all'Unione europea di farsi carico dell'emergenza immigrazione, il Pd contesta l'atteggiamento del nostro governo per quanto riguarda la gestione della vicenda, definita come frutto di "improvvisazione". "E' evidente - ha spiegato Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl alla Camera - che sull'Italia ed in modo particolare su Lampedusa e sulle isole meridionali si stanno scaricando le conseguenze sociali di una profondissima crisi politica in corso in alcuni Paesi del Mediterraneo. Fra coloro che arrivano in Italia esiste una ristretta minoranza di rifugiati politici e una larga quota di immigrazione clandestina, ragione per la quale è evidente che di questa emergenza deve farsi carico tutta la Comunità europea". Posizione differente da quella di Livia Turco, presidente del Forum Immigrazione del Pd: "Continua lo spettacolo indecoroso del governo che, su un tema cruciale come quello dell'immigrazione, continua nell'improvvisazione e continua a dividersi. Noi ribadiamo che, innanzitutto, gli immigrati che arrivano devono essere accolti, identificati e curati attraverso una redistribuzione di responsabilità tra tutte le Regioni e i comuni italiani. E' necessario, quindi, rafforzare gli accordi bilaterali con la Tunisia. Il governo ci dica quali sono i punti rinegoziati nell'accordo, al di là degli annunci propagandistici". Nel frattempo proseguono gli sbarchi.Un barcone con circa 284 persone, tra cui venti donne (una è incinta) è stato intercettato al largo delle coste siciliane da unità della Guardia di Finanza. Si calcola che nelle ultime 24 ore siano arrivati a Lampedusa oltre 1.200 persone.

ALE

© riproduzione riservata