Domenica 20 Marzo 2011

Libia/ Gheddafi: colpiremo obiettivi civili nel Mediterraneo

Tripoli, 20 mar. (TMNews) - Il leader libico Muammar Gheddafi ha minacciato ieri sera di trasformare il mare Mediterraneo in "un campo di battaglia" ed affermato che i "depositi d'armi" di Tripoli sono stati aperti a tutti coloro che intendono difendere la Libia, dopo l'inizio dei bombardamenti occidentali. "Il Mediterraneo è diventato un vero campo di battaglia", ha dichiarato il colonnello in una breve registrazione audio diffusa dalla televisione ufficiale libica, affermando che le forze libiche attaccheranno "ogni obiettivo civile o militare" nel Mediterraneo. "Gli interessi dei paesi che hanno partecipato all'aggressione saranno in pericolo", ha insistito Gheddafi, giudicando che i bombardamenti aerei rappresentano una "aggressione ingiustificata dei crociati" contro la quale "lotterà il popolo libico coraggioso". Il colonnello ha anche affermato di avere "aperto i depositi d'armi per armare il popolo libico in attesa di difendere l'unità della Libia e il suo territorio". Gheddafi ha invitato "i popoli arabi, africani e latino-americani a sostenere la gente libica". (fonte Afp)

Coa

© riproduzione riservata