Venerdì 11 Marzo 2011

Giustizia/ Cei: Costituzione è ancora valida ma non intoccabile

Città del Vaticano, 11 mar. (TMNews) - Nessuna valutazione nel merito della riforma costituzionale della giustizia annunciata dal governo ma una considerazione generale sul fatto che "la Costituzione può ancora dare tanto al paese e ciò non significa che sia intoccabile". Nel documento conclusivo della Settimane sociali dei cattolici italiani si parla anche del valore innegabile della Costituzione italiana come carta fondamentale della Repubblica. "La Costituzione italiana - si legge nel documento - è frutto di una esperienza esemplare di alto compromesso delle principali culture politiche del paese. Eventuali modifiche non devono stravolgerne l'impianto fondante definito innanzitutto nella prima parte". Alla presentazione del documento hanno preso parte monsignor Domenico Pompili, direttore dell'ufficio nazionale per le comunicazioni sociali e sottosegretario della Cei, monsignor Arrigo Miglio vescovo di Ivrea e presidente del comitato scientifico delle Settimane sociali e i due membri del comitato stesso Edoardo Patriarca e Franco Pasquali. Ma la riforma della giustizia proposta dal governo stravolgerà la Costituzione? "Non spetta al comitato dare un'opinione sul fatto che questa riforma stravolga o meno la Costituzione - risponde Patriarca - ma certo la Carta può ancora dare tanto al paese, si riconferma il patrimonio e il contenuto dato dai cattolici, ciò non significa che sia intoccabile".

Vep/Sar

© riproduzione riservata