Lunedì 14 Febbraio 2011

Crisi/ Draghi: Servono riforme strutturali, Germania è l'esempio

Roma, 14 feb. (TMNews) - L'esempio in Europa di attuazione delle riforme strutturali necessarie per uscire dalla crisi è la Germania. Lo riferisce il governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi in un'intervista alla Frankfurter Allgemeine Zeitung disponibile sul sito per gli abbonati. Secondo Draghi, oltre alla disciplina di bilancio, per far sì che l'Unione Monetaria sopravviva, "la seconda importante condizione è che tutti i paesi realizzino delle riforme strutturali per accelerare la crescita economica. La crescita è il secondo pilastro sul quale si costruisce la stabilità finanziaria. Avremmo bisogno di un secondo sistema di regole, analogo ai criteri di Maastricht e al patto di stabilità, che crei le premesse per la crescita". E alla domanda se la Germania non dovrebbe allora temere che l' europeizzazione della politica economica possa farle perdere competitività, Draghi risponde: "Al contrario, dobbiamo seguire tutti l'esempio della Germania, l'ho ribadito pubblicamente varie volte. La Germania ha migliorato la sua competitività attuando delle riforme strutturali. Questo deve essere il modello".

Pie

© riproduzione riservata