Sabato 12 Febbraio 2011

Immigrati/ Boldrini: Lampedusa, meravigliata che Cie sia chiuso

Roma, 12 feb. (TMNews) - E' emergenza a Lampedusa, dove da giorni continuano ad arrivare barconi con a bordo centinaia di migranti provenienti dal Nordafrica. Per questo, Laura Boldrini, portavoce dell'Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati (Unhcr), si dichiara sorpresa dal fatto che il centro di identificazione ed espulsione (Cie) dell'isola resti chiuso. "Desta meraviglia che il centro sia chiuso, vista la situazione di emergenza a Lampedusa. Nonostante sia in atto un grosso sforzo logistico, è difficile trasferire tutti in tempo reale; ci sono persone, per questo, che rimangono all'aperto, sul molo, in attesa di trasferimento" ha spiegato Boldrini interpellata da TNNews. Con il Cie di Lampedusa - uno dei tredici in Italia - ancora chiuso, i migranti vengono sistemati in condizioni d'emergenza sui moli e sulle banchine dell'isola, in attesa di essere trasferiti negli altri centri. "E' auspicabile che queste persone, dopo ore di traversata in mare, al freddo, possano ricevere un'adeguata assistenza all'arrivo, nel luogo di primo approdo. Tanto più che sull'isola vi è un centro di accoglienza collaudato e strutturato" per queste emergenze, ha aggiunto la portavoce dell'Unhcr. "L'Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati ha inviato degli operatori sul posto per collaborare alla gestione di questa difficile situazione" ha concluso Boldrini.

Pca

© riproduzione riservata