Sabato 12 Febbraio 2011

Calcio/ Juve-Inter, Delneri: Dimostrare di essere competitivi

Roma, 12 feb. (TMNews) - La Juventus "sta bene", perché "ha recuperato dei giocatori ed ha a disposizione una rosa più completa ed equilibrata", ma domani si ritroverà di fronte un'Inter che, secondo il tecnico bianconero Gigi Delneri, è "in piena forma". Alla vigilia del posticipo della venticinquesima giornata del campionato di Serie A, in programma domani sera allo stadio Olimpico di Torino, Delneri ha osservato che il match rappresenta anche una possibile chiave di svolta nella stagione per la sua Juve. "Una buona prestazione, dimostrare di essere competitivi, ci regalerebbe un grande stimolo e tanta fiducia per il prosieguo della stagione", ha detto l'allenatore bianconero. "E' una partita difficile e importante, me le ultime due nostre prestazioni mi lasciano convinto che sapremo dire la nostra. Chi gioca? Non importa. Fondamentali saranno l'interpretazione, l'intensità e la consapevolezza giusta. I fatti dimostrano che al completo ce la giochiamo con chiunque". Detto che Chiellini "in questo momento mi serve a sinistra", Delneri ha anche sorvolato sul possibile modulo da opporre all'Inter: "L'importante è mettere in campo una squadra organizzata, poi i numeri li fate voi giornalisti". Delneri è poi convinto che i 5 punti di distacco che ha l'Inter dalla capolista Milan (i nerazzurri sono risaliti al terzo posto in classifica e mercoledì recupereranno anche la partita in casa della Fiorentina) non condizioneranno il modo di interpretare il match della squadra di Leonardo. "E' eccessivo dire che l'Inter viene a Torino con l'obbligo della vittoria", ha detto l'allenatore bianconero. "Giocherà con la sua mentalità di sempre, che è vincente, che è data dai successi che ne fanno oggi la squadra più forte del mondo. Poi, vista la tradizione e la storia di questo confronto, entrambe le squadre cercheranno di vincere". Ultima battuta per il duello fra l'attaccante bianconero Alessandro Matri e Giampaolo Pazzini, ora all'Inter ma lo scorso anno alle dipendenze di Delneri alla Sampdoria: "A Pazzini voglio bene, ma spero domani vada meglio Matri".

CAW

© riproduzione riservata