Sabato 12 Febbraio 2011

Pakistan/ Omicidio Bhutto, mandato d'arresto per Musharraf

Roma, 12 feb. (TMNews) - Il tribunale anti-terrorismo di Rawalpindi ha emesso un mandato d'arresto per l'ex presidente pachistano Pervez Musharraf in relazione all'assassinio dell'ex premier Benazir Bhutto. La notizia è stata lanciata da un'emittente privata locale, ed è presto rimbalzata sui più importanti media regionali come NDTV (New Delhi Television) e l'edizione online di "The Nation". Per Musharraf, la corte avrebbe spiccato anche un mandato di comparizione per il 19 febbraio, sabato prossimo. Soltanto pochi giorni fa, l'Agenzia federale investigativa (Fia), una sorta di Fbi pachistana, aveva inserito il nome di Musharraf nella lista degli indagati. Il rapporto di una commissione dell'Onu sull'assassinio di Bhutto aveva già puntato il dito contro Musharraf, giudicandolo responsabile di non aver garantito misure di protezione adeguate all'ex premier, ma decisiva si è rivelata in seguito la testimonianza dell'ex capo della polizia Saud Aziz, che ha spiegato che l'ordine di modificare il dispositivo di sicurezza a protezione della Bhutto arrivò direttamente da Musharraf. Aziz ha anche raccontato agli inquirenti che la scena dell'omicidio fu immediatamente lavata e ripulita in base a ordini dell'allora presidente. Benazir Bhutto fu uccisa il 27 dicembre 2007 a Rawalpindi al termine di un comizio.

Spr

© riproduzione riservata