Venerdì 04 Febbraio 2011

Scienza/ Mutamenti climatici "scure" su futuro Pil Europa

Roma, 4 feb. (TMNews) - È una previsione a tinte fosche per il futuro dell'Europa quella formulata dagli esperti britannici dell'Università di Bath: caldo record e agricoltura in affanno si mangeranno la metà del tenore di vita di una famiglia media e il caos climatico potrebbe costare tra lo 0,2 e l'1% del Pil da qui all 2080, ovvero tra i 20 e i 65 miliardi di euro all'anno. Un bel colpo all'economia europea, destinata a crescere nello stesso periodo del 2% annuo secondo le prospettive esaminate nella ricerca pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences. "In media, questo potrebbe avere un impatto individuale non pesante. Ma i dati aggregati non sono banali", commenta Alistair Hunt, che ha guidato la ricerca. A farne le spese saranno soprattutto le regioni dell'Europa meridionale, la produzione agricola potrebbe calare del 27%, mentre il riscaldamento globale potrebbe favorire le aree del Nord Europa, con un raddoppio delle attività agricole e un aumento del 25% delle entrate legate al turismo, considerati i maggiori arrivi per le temperature più miti.

Noe

© riproduzione riservata