Martedì 01 Febbraio 2011

Calcio/ Mazzarri: Napoli pensa al Chievo senza sognare scudetto

Roma, 1 feb. (TMNews) - Walter Mazzarri non sogna, pensa "solo alla partita di domani con il Chievo", spinge il suo Napoli a mantenersi "animato sempre dallo stesso spirito" e cerca di non perdere e non far "perdere di vista la realtà" alla sua squadra. Alla vigilia del match del Bentegodi per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A, ricordando soprattutto l'inattesa sconfitta della gara di andata (1-3), il tecnico della seconda in classifica cerca di non lasciarsi travolgere dagli entusiasmi di una intera città. "Quella con il Chievo è una finale, poi penseremo al Cesena, una partita alla volta", ha detto Mazzarri. "Questa è la nostra filosofia che ci ha portato qui sinora.Il gioco c'è e ci stiamo esprimendo bene. I nostri risultati li stiamo guadagnando sul campo, attraverso il nostro lavoro". Reduce d 3 vittorie nelle ultime 4 partite, il Napoli è a -4 dalla capolista Milan. "Dopo la bella striscia di risultati positivi, voglio continuità", ha detto Mazzarri. "Siamo reduci da due partite in pochi giorni, questa è un'insidia che ci accompagna dall'inizio della stagione. Ma sotto questo profilo sono sereno. I ragazzi sono allenati ed abituati ad impegni ravvicinati". Non ci sarà Ezequiel Lavezzi, squalificato. "Sicuramente il Pocho è un giocatore per noi fondamentale", ha ammesso Mazzarri. "Salta l'uomo, crea superiorità e sa spezzare gli equilibri. Però anche senza di lui questa rosa è forte. Siamo capaci di fare risultato anche quando manca lui e questa è la testimonianza di quanto sia cresciuto questo gruppo. Chi al suo posto? Ho due o tre soluzioni che sto vagliando: potrebbe giocare Sosa dall'inizio, ma c'è anche Zuniga e Lucarelli in corso d'opera".

CAW

© riproduzione riservata