Martedì 01 Febbraio 2011

Silvio Berlusconi parte lesa per foto dei festini Villa Certosa

Milano, 1 feb. (TMNews) - E' iniziato a Milano il processo a carico del giornalista che per primo ha pubblicato le foto dei 'festini' di villa Certosa, nel quale il presidente del Consiglio è invece parte offesa. Nell'aprile 2007 Pino Belleri, direttore di Oggi, pubblica sotto il titolo 'L'harem di Berlusconi' un servizio fotografico che ritrae il Cavaliere allora all'opposizione in compagnia di alcune ragazze nel giardino di villa Certosa in Sardegna. Si tratta di quindici fotografie scattate da Antonello Zappadu, per il quale la magistratura procede separatamente, finite in copertina e in dieci pagine del settimanale. Belleri viene denunciato da Berlusconi tramite l'avvocato Nicolò Ghedini per ricettazione e indebita interferenza nella vita privata. Ricettazione perché, secondo il denunciante, il direttore ha comprato il materiale al fine di procurarsi un profitto e con la consapevolezza della provenienza delittuosa delle foto. L'imputazione parla anche di interferenza nella vita privata perché si tratta di "fotografie indebitamente captate in quanto riproducenti immagini attinenti alla vita privata, poiché svolgentesi nell'appartenenza di un luogo di privata dimora". Le parti in causa hanno presentato un'istanza congiunta di rinvio perché stanno trattando un accordo di risarcimento con la contestuale remissione di querela. Il reato di ricettazione resta procedibile d'ufficio, ma i legali hanno chiesto il proscioglimento dell'imputato da questa accusa ritenendola già assorbita dal secondo reato contestato. Il processo è stato così rinviato al 31 maggio.

Frk

© riproduzione riservata