Martedì 01 Febbraio 2011

Un giovane su tre non lavora: è allarme disoccupazione in Italia

Roma, 1 feb. (TMNews) - E' record negativo per la disoccupazione giovanile in Italia: a dicembre la percentuale è salita al 29%, un ragazzo su tre è senza un impiego. Il numero dei giovani senza lavoro è aumentato a dicembre dello 0,1% rispetto a novembre e del 2,4% rispetto all'anno precedente. Lo ha rilevato l'Istat secondo cui "in un mercato del lavoro che presenta condizioni un po più serene, l'elemento che stona è certamente il tasso di disoccupazione giovanile che a dicembre tocca un nuovo record, il valore più alto dall'inizio delle serie del 2004". A chiusura del 2010 sono migliorate lievemente le condizioni del mercato del lavoro preso nel suo complesso. Il tasso di disoccupazione a dicembre è pari all'8,6%, stabile rispetto a novembre e in aumento di 0,2 punti percentuali rispetto al dicembre 2009. Secondo l'Istituto, "a chiusura del 2010 le condizioni del mercato del lavoro sono un po' più serene. Da autunno l'occupazione ha smesso di scendere e la disoccupazione nell'ultimo bimestre, novembre-dicembre, ha preso a calare". Unico dato che stona la disoccupazione dei giovani che continua ad aumentare e ha toccato il livello più alto dal 2004. http://www.istat.it/

Pmz/

© riproduzione riservata