Martedì 01 Febbraio 2011

Crisi/ Fmi: Aggravarsi squilibri mondiali minacciano ripresa

Roma, 1 feb. (TMNews) - L'aggravarsi degli squilibri mondiali alimenta tensioni che minacciano di far deragliare la ripresa economica che resta ancora fragile. Lo ha dichiarato a Singapore il direttore generale del fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn. "Benché la ripresa sia in corso - ha affermato - questa non è la ripresa che noi ci aspettavamo. Ci sono tensioni e pressioni che potrebbero gettare i semi della prossima crisi. Vedo - ha aggiunto - due squilibri pericolosi: mentre la crescita resta inferiore al suo potenziale nei paesi sviluppati, i paesi emergenti ed in via di sviluppo crescono molto più rapidamente, ed alcuni potrebbero anche 'surriscaldarsi' presto. Le economie con un forte surplus commerciale, come Germania e Cina, sono sostenute dalle esportazioni mentre quelle con un forte deficit commerciale, come gli Usa, continuano a sostenersi sulla domanda interna. Questi squilibri mondiali - ha sottolineato - rappresentano un rischio per la sostenibilità della ripresa." Il direttore generale dell'Fmi ha poi indicato l'altro rischio derivante dall'aumento dei disoccupati in alcuni Paesi e dallo squilibrio dei redditi. (Con fonte Afp)

Pie

© riproduzione riservata