Martedì 25 Gennaio 2011

Libano/ Mikati: Lavorerò nell'interesse di tutto il Paese

Beirut, 25 gen. (TMNews) - "Lavorerò nell'interesse di tutto il Libano". Lo ha affermato il primo ministro libanese designato, Najib Mikati, in un'intervista all'agenzia stampa France Presse, in cui si difende dalle accuse di essere "uomo di Hezbollah". "Mi rivolgo soprattuto alla comunità internazionale", ha detto il miliardario libanese, 55 anni, magnate delle telecomunicazioni, alcune ore dopo essere stato incaricato di formare un nuovo governo, "non date giudizi affrettati su di me o sul mio comportamento". Mikati è accusato dai sostenitori del primo ministro uscente, Saad Hariri, di essere stato imposto dal potente partito sciita. "Lo dico molto sinceramente, questa nomina (...) non mi lega a nessuna posizione politica presa da Hezbollah, a parte quella della protezione della Resistenza (Hezbollah, ndr), ha sottolineato, aggiungendo di non essere imbarazzato dal sostegno avuto dal partito sciita. "Dico 'grazie a Hezbollah'. Rispetto loro come rispetto chi non mi ha sostenuto (partito di Hariri, ndr). Ora, lavorerò nell'interesse di tutto il Libano". (segue, fonte Afp)

Bla

© riproduzione riservata