Venerdì 17 Dicembre 2010

WikiLeaks/ Usa fecero pressioni su Italia nel caso Abu Omar

Roma, 17 dic. (Apcom) - Gli Stati Uniti fecero pressioni sull'Italia per condizionare l'inchiesta della procura di Milano sugli agenti della Cia coinvolti nel sequestro dell'imam radicale Abu Omar, avvenuto nel 2003. E' quanto riporta il settimanale tedesco Der Spiegel, che cita documenti diplomatici riservati pubblicati da WikiLeaks. Secondo lo Spiegel, le prime pressioni da parte di Washington furono effettuate attraverso "canali diplomatici". Ma successivamente ci furono contatti "di alto livello con il primo ministro Silvio Berlusconi". I diplomatici americani e anche il segretario alla Difesa Usa furono rassicurati circa il fatto che "il governo italiano stava lavorando per risolvere la questione". I documenti - che secondo lo Spiegel sarebbero imbarazzanti per Berlusconi - descrivono in dettaglio come "sia l'ambasciatore americano e il segretario alla Difesa Robert Gates fecero pressioni dirette sul governo italiano a Roma", per impedire che fossero spiccati "mandati di arresto internazionali per gli agenti della Cia coinvolti nel caso Abu Omar".

Plg

© riproduzione riservata