Venerdì 17 Dicembre 2010

Ue/ Congelamento bilancio, domani lettera Cameron-Merkel-Sarkozy

Bruxelles, 17 dic. (Apcom) - I capi di Stato e di governo della Gran Bretagna, della Francia e della Germania pubblicherano domani una lettera in cui chiedono che la crescita del bilancio pluriennale dell'Ue per il periodo 2014-2020 sia 'congelata' in termini reali, ovvero che sia contenuta sotto il tetto dell'inflazione. Lo ha annunciato oggi a Bruxelles, alla fine del Consiglio europeo, il premier britannico David Cameron. Anche l'Olanda e altri paesi 'contributori netti' al bilancio Ue, come i nordici e l'Austria (ma, sembra, non l'Italia) dovrebbero sostenere questa posizione. La lettera dovrebbe menzionare anche i bilanci annuali dell'Ue per i prossimi due anni (2012 e 2013), chiedendo che sia limitato anche in questo caso l'aumento della spesa, ma probabilmente non saranno indicate cifre (che la Francia non vuole precisare). Secondo Cameron, comunque, il testo dovrebbe contenere la richiesta di "fare meglio" che con il bilancio 2011, per il quale i governi dell'Ue hanno imposto al Parlamento europeo di non superare un aumento del 2,91% rispetto al 2010.

Loc

© riproduzione riservata