Venerdì 17 Dicembre 2010

Scontri Roma/ Maroni: giovani ostaggio minoranza violenti

Roma, 17 dic. (Apcom) - Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, nella informativa in Aula al Senato sugli incidenti dellos corso 14 dicembre ha sottolineato che "accanto agli stuidenti" c'era la "presenza di militanti di gruppi antagonisti che poco o nulla hanno a che fare con la scuola e con lo studio provenienti da centri sociali auotegestiti delle principali città italiane che hanno voluto 'inquinare' la protesta". "I giovani che protestavano - ha poi aggiunto il ministro - sono stati presi in ostaggio da una minoranza che volevano attaccare le forze dell'ordine, una minoranza di professionisti della violenza". "La violenza di pochi - ha continuato il ministro - nuoce alla causa di moltissimi studenti veri che vogliono protestare contro provvedimenti che ritengono ingiusti. Il diritto a manifestare sarà sempre tutelato, ma la violenza non è ammissibile, invito quindi gli studenti ad isolare i violenti, a collaborare con le forze dell'ordine, invece di prendere i poliziotti a picconate".

Nes

© riproduzione riservata