Venerdì 17 Dicembre 2010

Usa/ La bara dell'assassino di JFK aggiudicata per 87.469 usd

Los Angeles, 17 dic. (Ap) - La bara in legno di Lee Harvey Oswald, l'assassino di John F. Kennedy, è stata venduta all'asta per 87.469 dollari, oltre 65.700 euro, con un prezzo di partenza di 1.000 dollari. La cassa da morto era stata messa all'asta dal proprietario di un'agenzia di pompe funebri del Texas. "Tutto ciò che riguarda in qualche modo l'assassinio di JFK si vende molto bene", ha commentato Nate D. Sanders, della casa d'aste di Santa Monica, senza rivelare il nome dell'acquirente che si è battuto fino all'ultimo per assicurarsi la bara. L'uomo che nel 1963 sparò al Presidente Kennedy è rimasto sottoterra per circa 20 anni, prima che la salma venisse riesumata, nel 1981, per mettere a tacere le voci che sostenevano che nella bara non ci fosse Oswald. I resti dell'uomo vennero quindi seppelliti di nuovo in una nuova cassa da morto, perchè quella originale era stata danneggiata. Da allora, l'impresario funebre Allen Baumgardner, di Forth Worth, in Texas, ha sempre conservato la bara originale. Oswald era stato arrestato dopo l'assassionio del presidente, ma era stato ucciso due giorni dopo dal proprietario di una discoteca, Jack Ruby.

Fcs

© riproduzione riservata