Venerdì 17 Dicembre 2010

Wikileaks/ Australia: nessun reato, polizia non indagherà

Sydney, 17 dic. (Apcom) - La polizia australiana ha annunciato oggi l'intenzione di rinunciare all'indagine su WikiLeaks, ritenendo che il sito guidato da Julian Assange non abbia infranto alcuna legge del paese diffondendo i documenti riservati della diplomazia americana. Il governo australiano e il suo primo ministro, Julia Gillard, avevano precedentemente affermato che le attività di WikiLeaks erano "completamente irresponsabili" e potenzialmente illegali. La polizia federale australiana ha fatto sapere che rinuncerà ad indagare poiché non c'è alcun reato da perseguire. "La polizia ha terminato il suo esame dei documenti disponibili e non ha trovato l'esistenza di un reato qualunque, sancito dalla legge australiana", è stato precisato con un comunicato. "Se nuovi cablo saranno pubblicati e ci sarà il sospetto di un eventuale reato, ciò sarà segnalato alla polizia che valuterà i fatti", è stato aggiunto nella nota. (fonte afp)

Coa

© riproduzione riservata