Mercoledì 15 Dicembre 2010

M.O./ Frattini: Per rilancio negoziati ripartire da confini 1967

Roma, 15 dic. (Apcom) - Per rilanciare i negoziati di pace in Medio Oriente "si potrebbe cominciare dalla definizione dei confini, sulla base di quelli tracciati nel 1967". Lo ha sostenuto, durante un 'media forum' sulla politica regionale alla Farnesina, il ministro degli Esteri Franco Frattini. Davanti alla platea di giornalisti ed esperti italiani e mediorientali, Frattini ha definito la costruzione di nuovi insediamenti israeliani in Cisgiordania "un ostacolo per la pace": per lui Israele "dovrebbe moltiplicare gli sforzi, sospendere la costruzione di insediamenti e prolungare la moratoria". Sulla questione dei confini, Frattini ha assicurato che "ci sono già alcune proposte concrete": nella recente missione in Israele e Territori il capo negoziatore dell'Olp Saeb Erekat gli ha riferito infatti di passi in avanti compiuti su questo fronte. "Le parti cominciano già a parlare di compensazioni per israeliani e per palestinesi" ha osservato il ministro, dicendosi "d'accordo con Obama il quale sostiene che un accordo sia possibile in un anno. Un obiettivo molto ambizioso - secondo Frattini - ma possibile". (segue)

Spr

© riproduzione riservata