Mercoledì 15 Dicembre 2010

Fini: Ho perso, ma per Silvio è impossibile governare. Lotteremo

Roma, 15 dic. (Apcom) - "Ora? Ora andiamo a casa. Ma domattina siamo di nuovo qui. A lottare e a continuare la nostra battaglia". Gianfranco Fini parla così con 'Repubblica' dopo il voto di ieri alla Camera. E non si dà pace per i "tradimenti" subiti. È amareggiato. Non si aspettava che fedelissimi della prima ora come Moffa e Polidori potessero girargli le spalle all'ultimo momento. "Tra una settimana, solo tra una settimana si capirà bene cosa è successo. Aspettiamo che passi l'euforia di Berlusconi e dei 'berluschini'. Aspettiamo che si depositi la polvere. E poi vedrete che si farà punto e a capo". Il leader futurista, del resto, sa che ieri "Berlusconi ha segnato un punto". È riuscito a "scapolare". "Quando si depositeranno le nebbie laudatorie - avverte Fini - tutti capiranno che non si può andare avanti così. Non si governa con questi numeri. Tanto è vero che proprio Berlusconi ha dovuto dire: allarghiamo la maggioranza. Una proposta tanto giusta quanto ardua, non credo ci riuscirà". Non solo. "Ora è anche più complicato andare subito al voto. Si potrebbe dire: ha voluto la bicicletta? Pedala". (Segue)

Gic

© riproduzione riservata