Mercoledì 15 Dicembre 2010

'Ndrangheta/ Intestazione fittizia di beni, 12 arresti a Lamezia

Lamezia Terme (Cz), 15 dic. (Apcom) - Dodici provvedimenti cautelari sono stati eseguiti dalla Polizia di Stato a Lamezia Terme in provincia di Catanzaro, nei confronti di altrettante persone dedite, in concorso tra loro, a reati di intestazioni fittizie di quote, beni ed utili societari diretti a consentire l'arricchimento occulto di uno dei correi e sottrarre il proprio patrimonio a provvedimenti di prevenzione patrimoniale. L'operazione, coordinata dal Procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Salvatore Vitello e dal sostituto procuratore Domenico Galletta, e' stata eseguita da un centinaio di agenti del Commissariato lametino con la collaborazione della Squadra Mobile della Questura di Catanzaro, nonchè del Reparto Prevenzione Crimine "Calabria". I provvedimenti Cautelari sono stati emessi dal Gip presso il Tribunale di Lamezia Terme e consistono nella misura della custodia cautelare in carcere per due degli indagati e nella misura cautelare degli arresti domiciliari per gli altri dieci, indicati come concorrenti nel reato di intestazione fittizia ovvero per essersi prestati ad assumere ruoli meramente formali. Nel corso dell'operazione di polizia è stato eseguito il sequestro preventivo delle quote di tre società, impegnate anche in lavori di opere pubbliche. I particolari saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà negli uffici della Procura della Repubblica di Lamezia Terme, alle ore 10, alla quale parteciperà anche il Questore di Catanzaro, Vincenzo Roca insieme al Procuratore Salvatore Vitiello.

FMC

© riproduzione riservata