Venerdì 01 Ottobre 2010

Roma, Alemanno:Su cortei tempo finito,pronto a scelte unilaterali

Roma, 1 ott. (Apcom) - In tema di accordi per l'organizzazione dei cortei a Roma "il tempo è oramai scaduto" e il sindaco Gianni Alemanno si dice pronto a "prendere provvedimenti unilaterali" se il prossimo incontro con associazioni, sindacati e partiti in Prefettura "non avrà un esito concreto". "Come volevasi dimostrare, Roma si è trovata totalmente paralizzata nel traffico a causa del primo grande corteo, per la vertenza Fincantieri, che si è svolto in città - dice Alemanno in una nota - Comprendo il disagio e le proteste dei lavoratori, ma siamo di fronte non a una grande manifestazione nazionale ma a quella di dipendenti di una singola impresa". "Siamo arrivati a settembre e nessun protocollo è stato firmato in Prefettura; nessun esito concreto è ancora uscito dai tavoli con le associazioni e i partiti. Siamo entrati dentro un autunno che si annuncia sempre più caldo e il tempo è oramai scaduto", avverte. "Ho chiesto un incontro al prefetto per l`inizio della settimana prossima. Se questo non avrà un esito concreto, sarò costretto a prendere, alla fine, provvedimenti unilaterali nell`interesse dei cittadini e - conclude il sindaco - nell'assoluta necessità di contemperare i due diritti costituzionali a manifestare e alla libertà di movimento nella città".

Red/Sav

© riproduzione riservata