Sabato 21 Agosto 2010

Governo/ Bocchino: prendere o lasciare è logica commerciale

Roma, 21 ago. (Apcom) - "La logica del prendere o lasciare non appartiene alla politica, ma al commercio": lo ha dichiarato ad Apcom il capogruppo del Fli alla Camera, Italo Bocchino, commentando le parole del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sul programma in cinque punti approvato ieri dai vertici del Pdl riuniti a Palazzo Grazioli. "Noi auspichiamo che si torni alla logica della compatibilità, come quella che esisteva nel Pdl prima dell'editto dell'ufficio di presidenza", ha continuato Bocchino, sottolineando però come qualora nel partito prevalesse la "logica muscolare" allora Gianfranco Fini "avrà il dovere prima che il diritto di formare un nuovo partito". Se Fini fosse costretto a lasciare il Pdl infatti sarebbe quwet'ultimo ad aver "tradito il cofondatore, numero due in tutte le liste e quindi votato da tutti gli elettori del Pdl", ha concluso il capogruppo del Fli.

Mgi

© riproduzione riservata