Venerdì 20 Agosto 2010

Udine, morto Ramon Berloso: confessò omicidio 2 escort

Roma, 20 ago. (Apcom) - E' morto all'ospedale di Udine Ramon Berloso, il 35enne di Gorizia, reo confesso dell'omicidio di due escort: il giovane aveva tentato il suicidio in carcere il 5 agosto ed è morto stamattina all'ospedale dopo 15 giorni in terapia intensiva. Berloso - spiega la direzione sanitaria dell'azienda ospedaliera universitaria Santa Maria della Misericordia - era ricoverato nel reparto di terapia intensiva della clinica di anestesia e rianimazione dell'ospedale, è deceduto alle 5.40 di questa mattina per arresto cardiaco in seguito all'insorgenza di complicanze cardio-respiratorie e neurologiche insorte". Il giovane era arrivato in condizioni disperate il 5 agosto in ospedale, dopo aver tentato di suicidarsi in carcere impiccandosi con un lenzuolo. Berloso era stato catturato alla stazione di Padova il 20 luglio dopo 24 ore di caccia all'uomo. Carabinieri e polizia infatti avevano stretto il cerchio intorno al giovane sospettato di aver ucciso due escort, così si sono presentati all'appuntamento che aveva fissato con un'altra giovane escort in un casolare, vicino all'autostrada tra Villesse e Aiello. Berloso riuscì a fuggire, ma fu bloccato il giorno dopo alla stazione di Padova. Poco dopo l'arresto confessò l'omicidio di Ilenia Vecchiato, 28 anni, di Mestre, e di Diana Alexiu, romena 24enne, scomparse rispettivamente il 10 marzo e il 20 maggio 2010. Le vittime dopo essere state stordite erano state uccise da un dardo, scoccato a distanza ravvicinata con una balestra professionale, ritrovata nell'auto del 35enne. Fu lo stesso Berloso a condurre le forze dell'ordine nel luogo dove aveva seppellite una accanto all'altra le due ragazze, sul greto del fiume Torre, sotto un cavalcavia tra Aiello del Friuli e Campolongo. Secondo fonti investigative resta una residua ipotesi, sebbene al momento priva di elementi di fatto, che il 35enne possa avere commesso altri atti di violenza, e per questo carabinieri e polizia stanno comunque proseguendo le indagini. Berloso, dopo aver confessato l'omicidio delle due ragazze ha però più volte giurato che fossero state le sue uniche vittime.

Gtu

© riproduzione riservata